Per realizzare un e-commerce occorre possedere un piano ben elaborato che passi in rassegna tutti gli aspetti di un negozio elettronico. Devi iniziare individuando la tua nicchia di mercato, valutare i tuoi prodotti, decidere i canali di vendita, pensare a come presentare i prodotti, e diverse altre cose. Ricordati sempre considerare il tuo cliente, perché resta sempre il protagonista di tutto il progetto.

Primo step: decidi un piano di azione per realizzare il tuo e-commerce:

  1. Individua la tua nicchia di mercato,
  2. Valuta i tuoi prodotti,
  3. Decidi i canali di vendita,
  4. Pensa a come presentare i prodotti,
  5. Organizza il magazzino in funzione delle future spedizioni.

Il tuo cliente, è il protagonista di tutto il progetto, ricordati di considerarlo sempre.

I canali sensoriali nell’acquisto online

Nel tuo negozio fisico presti attenzione a queste importanti cose:

  • i dettagli dell’arredo,
  • le luci e l’atmosfera,
  • la resa visiva dei prodotti,
  • il personale che accoglie i clienti;

allo stesso modo dovrai creare un’esperienza utente perfetta sul tuo e-commerce.

Fiducia, sicurezza, credibilità

sono tre obiettivi da trasmettere ai tuoi clienti quando realizzi il tuo e-commerce. Se non lo fai, sarà difficile convertire le visite al tuo negozio virtuale in vendite reali. In un negozio tradizionale il tuo cliente usa i sensi

  • della vista,
  • dell’ udito,
  • del tatto,
  • dell’olfatto

per cercare un’esperienza unica d’acquisto. Le persone si servono dei sensi fisici per comprendere qualcosa di loro interesse. Quando l’esperienza sensoriale è completa, aumentano le probabilità di convertire quell’esperienza in acquisto. Ad oggi su internet, puoi comunicare attraverso i due più potenti canali di senso: vista e udito.

Da negozio fisico ad e-commerce

Oltre a due potenti canali di comunicazione, l’e-commerce ha un asso nella manica. Internet non ha confini di spazio e di clienti, al contrario di un negozio fisico. Inoltre aumentano i clienti che preferiscono la tranquillità di casa propria per acquistare.

La routine quotidiana moderna prevede che ci si alzi presto il mattino per tornare a casa tardi la sera. Durante il giorno non si ha tempo di andare per negozi e lo shopping del week end ormai non basta a sostenere un’attività. Se poi aggiungi, ritardi del trasporto, inquinamento e zone a traffico limitato, capisci bene che l’e-commerce è il futuro degli acquisti. I big del mercato hanno già lasciato il mondo fisico. Chi resta fermo è perduto, ma chi si muove ha una grande opportunità.

L’esperienza positiva converte in acquisto

Un e-commerce deve fornire un’esperienza di acquisto fluida, come un negozio tradizionale. Deve crearsi una relazione fra cliente e prodotto. L’e-commerce è la regia e lo sfondo di questa magia che porta alla vendita. Il minimal è considerata da alcuni, la scelta migliore per avere più chance. Bisogna porre attenzione a non disturbare il rapporto fra il cliente e l’acquisto del prodotto, no ai fronzoli.

Immagina di aver visto un prodotto che ti piace. Lo cerchi, lo guardi, lo desideri. Ritorni più volte su quell’unico e-commerce che sembra esaltare perfettamente quello specifico prodotto. Trovi facile avere informazioni e l’esperienza è gradevole ed intuitiva.

Il picco di piacere lo provi all’acquisto: chiarezza, pochi click e consegna rapidissima!

Gli obiettivi di un e-commerce

Non c’è bisogno di inventare nulla al mondo. Anche chi inventa nuove strade, tendenzialmente migliora quelle esistenti. Inventare dal nulla, non è lo scopo di chi vuole migrare da un negozio fisico ad un e-commerce. Su internet, ci sono e-commerce che fatturano milioni di euro come fossero gettoni del Luna Park. Nemmeno questo è l’obiettivo primario di chi migra un negozio fisico ad un e-commerce.

Il tuo obiettivo sarà quello di  restare sul mercato e magari ampliare le vendite. Per fare questo, esistono tecniche già collaudate che vanno però personalizzate. Il successo si costruisce a piccoli passi, solo allora durerà a lungo.

L’esperienza utente nel e-commerce

Se acquisti su e-commerce conosciuti, scoprirai alcune cose, leggendo questo articolo. Tutti hanno una cosa in comune: poche resistenze al processo di acquisto. Non sono perfetti, a volte sono lenti, magari hanno una grafica che non ti piace. Tuttavia, puoi comprare e ricevere la merce in tempi rapidissimi.

E-commerce di nicchia, graficamente accattivanti, offrono sempre una velocità di acquisto sorprendente. Non è il numero di oggetti in vendita che pone ostacoli all’acquisto. Piuttosto sono i passaggi obbligati e l’esperienza utente, responsabili della velocità dell’acquisto.

Per i grandi brand, la UX (user experience), o esperienza utente, è un fattore critico. Dietro un e-commerce famoso, esiste uno staff di professionisti esclusivamente dedicato al’interfaccia utente.

I vantaggi dell’e-commerce

Non solo la UX, anche sicurezza è un fattore critico, come lo è la gestione. Poi ci sono il marketing, ed il supporto clienti. Questo spiega il ventaglio di prezzi degli e-commerce: da migliaia a milioni di euro. D’altra parte anche un negozio fisico ha i suoi costi di realizzazione e di mantenimento. La differenza sostanziale è concentrata nella scalabilità e nella flessibilità di un e-commerce.

I vantaggi di un e-commerce sono così elevati da mettere in secondo piano i costi.

Per prima cosa, i costi sono più simili ad un investimento. Per avviare un negozio tradizionale invece, serve un capitale adeguato, superiore ad un e-commerce. Ci sono molteplici intoppi burocratici e limiti dovuti ai mezzi fisici.

Un negozio tradizionale difficilmente può espandersi. Lo può fare creando franchising o filiali, ma sono operazioni che costano parecchio e necessitano di una programmazione economica non adatta a tutti. Un e-commerce, può servire intere nazioni da un’unica sede. Anche in soli 3 anni, l’e-commerce costa meno del negozio tradizionale.

L’e-commerce sopravvive a crisi nazionali, catastrofi naturali, guerre (in)civili e al progresso. L’e-commerce è un business semplificato con tutti i vantaggi che questo comporta.

Migliorare l’esperienza nel tuo e-commerce

Quando un visitatore approda sul tuo e-commerce, deve restarne subito catturato. In pochi secondi devi convincerlo, che si trova nel luogo migliore dove acquistare. Questa è la prova del rimbalzo: se fallisce, abbandonerà il negozio e forse non tornerà mai più.

Se il potenziale cliente resta, probabilmente effettuerà una ricerca sul tuo e-commerce. Potrebbe usare una ricerca libera, oppure strutturata, attraverso il catalogo dei prodotti.

Per facilitare la consultazione devi organizzare le categorie in modo intelligente. Prova ad utilizzare i tag per correlare i prodotti con un senso logico di acquisto. Puoi implementare dei filtri che permettano di andare nel dettaglio delle ricerche.

Se possiedi molti prodotti, il tempo per visionarli gioca un ruolo fondamentale. Evita di annoiare il cliente durante la ricerca e la visione dei prodotti. Aiutalo a trovare quello che cerca senza distrazioni inutili. Se utilizzi un e-commerce, non vuoi esplorare l’intero catalogo per cercare un singolo prodotto: la funzione “cerca” aiuterà il tuo cliente in maniere determinante.

I feedback degli utenti sugli e-commerce, si riducono a 3 semplici cose:

  1. Vedere i prezzi senza ulteriori click,
  2. Ingrandire il prodotto,
  3. Mettere i prodotti desiderati in liste di osservazione.

L’intero e-commerce, ed il suo staff quando interpellato,  devono saper persuadere all’acquisto.

E-commerce “fai da te”

Se stai pensando di realizzare un e-commerce “fai da de” ti attende un duro lavoro.

  • Progettare sulla carta l’esperienza utente necessaria.
  • Imparare bene ad usare una piattaforma di e-commerce.
  • Studiare come riparare il tuo e-commerce perché è delicato.
  • Gestire un server dedicato (non hosting condiviso).
  • Aggiornarti quotidianamente sui rischi per la sicurezza.
  • Prepararti a far fronte ad obblighi  ed implicazioni legali.
  • Allenarti a scrivere contenuti di qualità spesso.
  • Ottimizzare tutto per i motori di ricerca.
  • Adottare una social media strategy.
  • Gestire campagne pubblicitarie multi canale.
  • Fornire supporto remoto eccellente ai tuoi clienti.

Come ti sei reso conto, l’e-commerce non è un semplice sito web. Occorrono diverse specializzazioni, che non possono essere in capo ad una sola persona. Un e-commerce non può essere sviluppato da un solo professionista. Tutti gli aspetti sono fondamentali durante la vendita.

Affinché un terzo degli e-commerce funzioni, è necessario che due terzi siano inutili.

Gli e-commerce non possono essere tutti vincenti. Allo stesso modo, se tutti ambiscono ad essere primi, non esistono i secondi, i terzi e così via.. Un paradosso insomma. In ogni caso, per realizzare un e-commerce vincente occorrono diverse professioni chiave.

Queste persone devono lavorare insieme molte ore al tuo progetto. Una web agency generalmente possiede queste figure essenziali.
Non basta disporre delle persone chiave, occorre anche coordinarle in modo efficace.

Questo è il segreto per realizzare il tuo progetto e realizzare obiettivi di crescita.
Prenota una chiacchierata, senza impegno, con un nostro consulente. Dovresti informarti bene, prima di decidere.

Share This